NEWS

I temi sono: La ripresa dell'economia, Banche centrali forever, Tornerà l'inflazione?, Financial Markets overview, settori vincenti, Stategic Outlook per la gestione del portafoglio.

Financial Markets overview
Per le obbligazioni le previsioni sono diversificate. Se per i governativi europei riteniamo che la politica della Bce continuerà a garantire un forte sostegno, lo stesso non possiamo dire per i bond di altri comparti o espressi in valute differenti. I tassi e gli spread sono ai minimi storici e alcune variabili, come inflazione o casi di default, potrebbero innescare un'inversione di tendenza dalla misurabilità molto incerta.

Per i mercati azionari la previsione rimane positiva, anche se la rotazione settoriale, innescata dalla crisi, determinerà un andamento non uniforme tra i diversi mercati e settori. Stati Uniti e Cina continueranno a essere la locomotiva mondiale, ma è pensabile che la crescita di quest'ultima, che riduce sempre più il primato statunitense, potrà far riemergere ancora motivi di attrito e contrasto che si rifletteranno sulla volatilità generale.
Le materie prime hanno sviluppato un deciso recupero dai minimi di marzo e riteniamo che tale movimento possa proseguire fino al raggiungimento dei precedenti livelli. Saranno probabili dei cambiamenti all'interno del settore che vedranno favorite le energie alternative rispetto a quelle tradizionali.
Sui mercati valutari, finché le politiche monetarie rimarranno uniformi, non si prevedono particolari cambiamenti di forza, ma non appena verranno modificati, per effetto di crescita e inflazione, si concretizzeranno movimenti di riequilibrio e qui la nostra valuta potrebbe essere penalizzata.