NEWS

Temi e soluzioni per il portafoglio finanziario dei clienti

Outlook
Per il 2020 di temi ce ne saranno tanti, alcuni saranno sempre gli stessi (Usa/Cina, Brexit) altri si aggiungeranno (vedasi Usa/Iran), ma sarà sempre fondamentale comportarsi coerentemente all'atteggiamento delle banche centrali.

I mercati azionari riteniamo che nel prossimo futuro andranno a consolidare i livelli raggiunti, per poi sviluppare un trend neutro/positivo. Gli Stati Uniti continueranno a essere la locomotiva mondiale e il loro andamento definirà quello di tutti gli altri. In una situazione così delicata come quella attuale, sarà fondamentale una corretta asset allocation del portafoglio: contemplando al suo interno una componente azionaria a bassa volatilità "low volatility" e una in certificati bonus, che garantiscono una parziale protezione dalle perdite e rendimenti interessanti. Un deciso rafforzamento dell'Euro potrebbe rallentare la crescita dei listini azionari dei paesi dell'Eurozona a natura fortemente "esportatrice”.
Per le materie prime appare difficile pensare a un movimento in salita dei prezzi senza fine, è più plausibile una stabilizzazione sui livelli attuali. Da non sottovalutare però il peso dei temi politici sul comparto, l'evolversi delle tensioni tra Usa e Iran impatterà sul prezzo delle principali fonti energetiche come petrolio e gas naturale.  Oltre a ciò il tema "dazi” continuerà a condizionare le quotazioni di diversi metalli industriali.
Sui mercati valutari si prevede una lenta e graduale ripresa di forza da parte dell'Euro nei confronti delle valute principali (USD, CHF, JPY), anche se nel breve periodo non sono da escludersi movimenti volatili in ambedue le direzioni. Visione differente sulla Sterlina, dove ci si attende un rafforzamento di questa contro l'Euro, a mano a mano che verrà risolta la questione Brexit.